Un impiegato del ministero e un genio

Un impiegato del ministero e un genio

Un impiegato del ministero è indaffarato nel suo ufficio, cioè sta con i piedi sulla scrivania a leggere il giornale. Oggi proprio non passa. Allora decide che per passare il resto della giornata deve andare a rovistare nel magazzino a fianco al suo ufficio. Entra e fruga nei vari scatoloni e cassetti.
Trova una lampada e gli da una sfregata.
Come al solito esce un genio: “Mi hai liberato e hai diritto a tre desideri”.
Impulsivamente l’impiegato chiede: “Vorrei un caffè ristretto” e pooof! Compare un caffè. Si beve il caffè e decide che forse è il caso di pensarci un attimino per il prossimo.
“Ecco, voglio essere in un isola caraibica nella mia villa con una bella donna che stia a soddisfarmi”. Pooof! e si trova sull’isola.
“L’ultimo desiderio è che non voglio più lavorare…” Pooof! E si ritrova di colpo di nuovo nell’ufficio del ministero…